Università degli Studi di Palermo

Prof. Maurilio Caracci

Corso di Laurea in Scienze della comunicazione (V.O.) e Diploma Universitario in Tecnica Pubblicitaria

Materia: Marketing

Programma svolto nel corso dell'anno accademico 2000/2001

  • 12/3 Presentazione degli argomenti che saranno trattati durante il corso. Il marketing management.

  • 13/3 Il sistema informativo di marketing. Il sistema contabile. Analisi dei dati derivanti dal sistema contabile. I fattori che influiscono sulla variabilità di un fenomeno. La componente erratica e il caso. Varianza spiegata, varianza non spiegata.

  • 19/3 Il Sistema Informativo di Marketing. Le variabili indipendenti da utilizzare per la previsione delle vendite. L'analisi dissociata delle serie storiche: il trend, il ciclo, la stagionalità, la componente erratica. Le medie mobili. Il concetto di trend-ciclo. Adattamento di funzione con il metodo dei minimi quadrati. La banca dei modelli. La matrice di sostituzione della marca.

  • 20/3 La matrice prodotto/mercato. La diversificazione del prodotto e/o del mercato. Le strategie di penetrazione. Un caso aziendale: azienda locale operante nel commercio dei mobili in un'area cittadina.

  • 26/3 Il sistema di marketing intelligence. L'ambiente di marketing. Il pubblico di marketing. I canali di marketing. Le strategie di canale.

  • 27/3 Le ricerche quantitative e qualitative. Indici di centralità e dispersione. Moda, media, mediana. Varianza e scarto quadratico medio. Casi pratici di calcolo. La rilevazione campionaria. Il concetto di inferenza statistica. I sensi di colpa e l'atto d'acquisto: Sant'Agostino: "si pecca per il solo gusto di peccare". Si può acquistare per il solo gusto di acquistare? All'origine dell'acquisto, c'è un istinto di annientamento?

  • 2/4 Il sistema delle ricerche: le qualitative e le quantitative. Il briefing, gli obiettivi ed il piano di ricerca. Criteri di scelta e significatività di un campione statistico.

  • 3/4 La significatività delle differenze tra parametri stimati in popolazioni differenti. Questionari non strutturati, semistrutturati, strutturati. Kelly: la teoria dei costrutti personali. Un esempio di applicazione della teoria di Kelly in un'indagine qualiquantitativa. Il focus group: tecnica ed usi.

  • 10/4 Il questionario. Problemi di teoria della misura. Le scale di misura. La quantità di informazione. La somministrazione del questionario e l'atteggiamento assertivo. L'ordine delle domande di un questionario.

  • 23/4 Analisi della metodologia e del questionario utilizzato per Audipress. Indagine sulla stampa quotidiana e periodica in Italia.

  • 24/4 Analisi di un'indagine di tipo qualiquantitativo utilizzata per l'analisi del sistema concorrenziale della grande distribuzione a Palermo.

  • 7/5 Dal SIM alla strategia. Definizione di posizionamento. Cenni sul ciclo di vita del prodotto; rapporto incrementale, studi sulla funzione del ciclo di vita del prodotto. Metodi di previsione. Il metodo Delphi. La strategia di marketing: premessa, mission, obiettivi di breve, medio e lungo periodo. Criteri da impiegare per la definizione degli obiettivi di breve, medio e lungo periodo. Il vettore del marketing mix. Le strategie di prodotto. Prodotto essenziale, tangibile , ampliato.

  • 8/5 La coerenza delle leve di marketing mix. Le strategie di prezzo. Elasticità della domanda rispetto al prezzo. Prodotti complementari e succedanei. Strategie distributive. I canali: B.A.R., catering, G.D.O., distribuzione tradizionale. Canale lungo o corto? La differenziazione dei punti vendita secondo la superficie.

  • 14/5 Le strategie di comunicazione: struttura e capitoli fondamentali. Tiratura, diffusione readership, costo-contatto, costo-contatto utile. La pubblicità, la propaganda, la forza vendita (il mix di comunicazione).

  • 15/5 La promozione vendite. Il piano promozionale. Promozioni al consumer, al trade e alla forza vendita. Il piano tecnico. La coerenza delle leve del mix di comunicazione.

  • 21/5 Il layout. Libero servizio, servizio assistito. Le migliori posizioni per l'esposizione nel punto vendita. Elementi di merchandising. Ancora sulla divisione del budget nelle diverse leve. Le principali tecniche promozionali al consumo e i loro obiettivi.

  • 22/5 Il marketing dei servizi. Caratteristiche dei servizi, differenze rispetto alle strategie di prodotto. Servizi basati sulle persone o sulle attrezzature. Il service package. Elementi tangibili e intangibili.

  • 28/5 Tecniche promozionali. Controllo dell'efficacia: promotion, commotion, demotion.

  • 29/5 Il web marketing. Il piano marketing on line. Le azioni da compiere per realizzare un sito Internet. Il progetto del sito. La promozione del sito. Le logiche dei motori di ricerca. Consigli per una più efficace strategia web.

  • 4/6 Seminario sull'uso della psicologia per l'analisi e la pianificazione di marketing. approfondimento sul posizionamento aziendale e studio di un caso aziendale.

  • 5/6 Seminario sulla programmazione neurolinguistica. Le tecniche persuasive applicate al marketing: per la forza vendita e per la pubblicità.

 

Vai alla home page
Sito di Maurilio Caracci,
consulente e docente di
marketing e comunicazione
aziendale

Vai alla pagina:
Consulenza, Contatto,
Didattica
,
Home

Visitatori: